Templates by BIG Theme

Best bookmaker bet365 register

The Best bookmaker bet365

Il pesce

By : | 0 Comments | On : novembre 5, 2013 | Category : Varie

Ora vi parlero’un po’ delle proprieta’ del pesce,

un alimento sano e ricco di proteine particolarmente povero di grassi facilmente digeribile e inseribile in qualunque dieta.

Il pesce e’altamente ricco di vitamine, mierali (fosforo,ferro e una notevole quantita’di iodio) e acidi grassi polinsaturi difficilmente reperibili in altri alimenti e fondamentali per il fabbisogno umano.

Un eccesso di grassi nel sangue causa di sturbi come l’obesita o propremi cardiovascolari, ma detto cio’ e’ bene ricordare che anche i grassi sono necessari al nostro organismo per il mantenimento della capacita’ riproduttiva.

Una carenza di acido linoleico (acido grasso) provocherebbe delle disfunzioni come disidratazione della pelle, danni ai reni,all’apparato genitale e un netto calo delle nostre difese immunitarie.

Questo acido e’ essenziale al nostro organismo quindo ha bisogno di essere integrato tramite l’alimentazione.

Il pesce è povero di grassi quindi sempre presente in ogni dieta, è saporito, ha un gusto delicato ed è facile da cucinare.

Esiste pero’una distinzione tra pesci grassi e pesci magri suddivisi in  base al loro contenuto lipidico ed a volte superano vaalicilori nutritivi piu della carne data l’elevata concetrazione di acidi grassi polinsaturi (im

portanti per la circolazione e per l’arteriosclerosi),fosfati e lecitine.

Il grasso del pesce, spesso presente sotto la pelle, va eliminato quindi la carne che ci gustiamo è partocolarmente magra e povera di elementi grassi.

Ricordiamo  le vitamine presenti:

(A,D,B2,B5,B6,H,PP)

Il pesce è completamente povero di calcio in fatti esso è contenuto nella lisca che ovviamente andremo a scartare.

Se di predilige una dieta con un notevole apporto ittico,possiamo otare per

alici o sardine che spesso vengono cucinate con la propria lisca.

La conservazione e la cottura influiscono sulle vitamine, quindi vi è una notevole diminuzione di esse all’interno del nostro pesce.

Durante lo scongelamento infatti, le vitamine idrosolubili fuoriscono con l’acqua.

Il contenuto delle proteine contenute in 100 grammi di pesce e’ uguale a quello contenuto in carne pesce e formaggio ma la differenza sta nel fatto che le proteine del pesce sono piu ricce di amminoacidi essenziali cioè sono amminoacidi di cui il nostro organismo ne è ricco ma non è in grado di produrre.

Un pranzo o una cena a base di pesce è molto piu digeribile di uno a base di carne o formaggio .

Il pesce va combinato con alimenti che lo sostengano nella fase digestiva quindi alimenti leggeri e non pesanti altimenti il nostro apparato digerente si affaticherebbe.

Se cuciniamo del pesce troppo grasso è bene aumentare la dose di contorno cio’abbondare con verdure (meglio se leggermente cotte o quasi crude) cosi che non risentiamo della pesantezza del pesce.(evitiamo le patatine fritte)

Evitare di abbinare carboidrati al pesce in quanto gli amidi richiedono meno acidita’ di quella delle proteine e rischieremo di sentirci gonfi e pesanti e la nostra digestione sara’ molto lunga.

Io prediligo il pesce fresco acquistato al banco pesce del supermercato di fiducia dove (si spera) sia stato pescato la notte stessa e mantenuto ad una temperatura controllata di -1/-2°C  per ovviare al processo di deterioramento.

Pensate che il pesce sia fresco ad ogni periodo dell’anno? e invece no! il periodo migliore per acquistare il pesce è quel periodo in cui si precede la deposizione delle uova, in quanto le carni piu ricche di fosforo risultano piu delicate.

E’importante anche sapere da dove viene pescato il nostro amico pesciolino , sperando che non provenga da zole paludose e quindi inquinate, periligiamo il pesce di alto mare o in prossimita’degli scogli.

Non sottovalutiamo il modo di pesca che anche quello è di notevole importanza. Prediligiamo la pesca con porta fissa da circuizione e non il pescaggio a reti che potrebbero provocare shock.

Al momento dell’acquisto osserviamolo bene!

Il pesce è quell’alimento che quando lo cuciniamo dev’essere servito con aromi e sapori che ne esaltino la sua freschezza.

Impariamo a riconoscerlo:

-controlliamo che la pelle sia lucente con riflessi metallo-iridescenti, se il pesce è poco fresco, la sua pelle sara’opaca . Spesso gli addetti al settore tendono a ‘rifrescarlo’ con acqua salata e ad esporla sotto delle luci.

Il pesce fresco ha inoltre un occhio vivace,le branchie devono essere rosse e non marroni! se cosi fosse non acquistatelo!!

Fino a 24 ore dalla sua pesca, il pesce, ha un suo odore cioè sa di mare e di alghe, piu il tempo passa e piu esso assorbe i vari odori che lo circodando deteriorandosi puroppo e passando allo stadio marcio ma spero che non sentiate mai l’0dore del pesce marcio.. a me e’capitato una volta e oltretutto appena acquistato e vi assicuro che è un odore che vi rimarra’ impresso nei vostri nasini per tutta la vita.!

Sapete perche i molluschi sono chiamati cosi? semplice: perche’hanno il corpo molle e privo di struttura ossea, mentre i crostacei inceve si definiscono cosi in quanto il loro corpo è protetto da una carrozza o crosta calcarea, hanno dieci zampe e due antenne, alcuni di loro sono provvisti di chele a scopo difensivo.

Il pesce surgelato spesso viene definito come poco fresco in quanto ha un prezzo piu basso del pesce che si trova al banco, ma non è affatto cosi, è altrettanto freschissimo come quello al banco. Infatti appena viene pescato, si attuano subito dei metodi di congelamento immediati che  abbattono il pesce cioè viene portato a -20°C dopo essere stato pulito.

Il prezzo inferiore è dato dal fatto che grazie a questo metodo di abbattitura, non necessita di particolari cure e mantenimenti specifici.

Quando lo acquistiamo e dopo averlo scongelato, potra’essere utilizzato come quello da banco, l’unica pecca è che con lo scongelamento provoca il dilavamento della carne di alcuni elementi nutritivi.

La medesima tecnica del congelamento potremmo utilizzarla per conservare noi nelle nostre case il pesce acquistato al banco del fresco purche’il nostro congelatore arrivi a -18°C.

Il pesce che intendiamo congelare dev’essere stato acquistato freschissimo ed è sconsigliato congelare pesce precedentemente scongelato!

Il pesce è un alimento delicato e ottimo per cene romatiche, si sposa bene con un vino bianco altrettanto delicato, potete organizzare una cena a base di pesce per stupire il vostro amato o la vostra amata!

baci

Post A Comment