Templates by BIG Theme

Best bookmaker bet365 register

The Best bookmaker bet365

Pasta di pane ricetta base

By : | 0 Comments | On : gennaio 17, 2014 | Category : le basi, Varie

In questa ricetta ci saranno delle indicazioni che vi serviranno alla preparazione dell’impasto per il pane,nella preparazione,lievitazione e cottura.
Mettere la farina in una spianatoia aggiungere del lievito sciolto con dell’acqua tiepida, aggiungere il malto, olio e sale  anche loro sciolti con acqua tiepida. Si procede ad amalgamare gli ingredienti delicatamente senza fretta, aggiungete dell’acqua calda poco per volta, e otterrete un impasto morbido e delicato,non appiccicoso e omogeneo. Manovrare gli ingredienti con il palmo della mano. Dopo che avrete ottenuto una giusta consistenza si procede con la fase impasto per circa 15/30 minuti (ciò dipende dalla temperatura del luogo in cui si effettua il lavoro), manipolando, battendo, e facendo pressione con i pugni delle mani chiuse, distendendola e ripiegandola su se stessa. Al termine dell’impasto a vista d’occhio avrà cambiato consistenza ovvero morbido,elastico e malleabile. potete anche aggiungere delle spezie o ingredienti diversi, dovete amalgamarli alla fine, inserendoli a piccoli pezzi. Se invece utilizzate semi di finocchio,sesamo oppure papavero, bisogna prima tostarli a forno caldo per circa 5 minuti a 180-200 C per far esaltare il sapore. Per ricoprire il pane di semi dovete farle rotolare sopra di essi una volta impastato, formato e spennellato con acqua. Dopo l’impasto lasciatelo riposare per la prima lievitazione, minimo mezzora, in un uovo non secco,dove ci sia un po’ di umidità. Potete anche porlo in una terrina infarinata e ricoperta con pellicola oppure con dello straccio bagnato in modo che non passo aria. Sarebbe meglio per far attivare la lievitazione occorre che l’ambiente abbia una temperatura di circa 25c così fa in modo che contribuisca alla vitalità dei lieviti. Se invece la temperatura fosse più fresca , è meglio che si sposti l’impasto vicino a una fonte di calore. Vi ricordo che l’impasto deve essere protetto da correnti e colpi d’aria. Dopo che avete fatto riposare la pasta riprendete brevemente con la manovrazione  per sgonfiarlo e dargli la forma desiderata. Arrivati a questo punto lasciate a riposo il pane per una seconda lievitazione, con le stesse precauzioni della prima lievitazione con una tempistica variabile da 1 o 2 ore, a seconda della temperatura del locale. Qualora lo metteste subito in forno, la crosta esterna si potrebbe seccare e limiterebbe la giusta lievitazione dell’impasto. Dopo aver aspettato il tempo corrente, procedete con la cottura del pane in forno preriscaldato a 220 C per circa 25 minuti. Buon appetito!!

Post A Comment